Prestiti Personali

Hai bisogno di una liquidità per un’urgenza familiare? Oppure vuoi comprare un’auto nuova o di seconda mano, ma non vuoi consumare tutti i tuoi risparmi in un solo mese? Qualsiasi sia il motivo della tua esigenza, puoi richiedere facilmente dei prestiti personali, da pagare comodamente a rate fatte su misura per te. In questo articolo troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno per richiedere prestiti personali!

Prestito personale
Importo massimo

75000 €

Importo minimo

2000 €

Durata massima

120 mesi

Condizioni prestito
Condizioni prestito
  • Cittadinanza italiana
  • Avere 18 anni
  • Avere un entrata mensile regolare
Prestito personale
Importo minimo

1.000€

Importo massimo

60.000€

Spese accessorie

Nessuna

Condizioni prestito
Condizioni prestito
  • Reddito dimostrabile (con busta paga, modello Unico o cedolini e modello Obis o CU)
  • Residenza in Italia
  • Avere un conto corrente
  • Essere maggiorenne
  • Non superare i 75 anni d'età

Che cosa sono i prestiti personali?

I prestiti personali sono dei finanziamenti non finalizzati: ciò vuol dire che il richiedente non è obbligato a dichiarare il fine per cui vuole utilizzare la sua nuova liquidità. 

Per questo, sono prestiti abbastanza flessibili e si possono richiedere per i piú svariati motivi: acquisto di un veicolo, ammobiliare la propria casa, ristrutturare un locale, finanziare gli studi dei propri figli, acquistare elettrodomestici o altri apparecchi elettronici, pianificare un viaggio di nozze o altro tipo di viaggio, spese mediche e molto altro ancora. Talvolta viene richiesto semplicemente per ottenere una liquidità aggiuntiva

Inoltre, i prestiti personali permettono di ottenere importi abbastanza elevati, che possono essere divisi in piccole rate, distribuite in un periodo di rimborso che va dagli uno ai 10 anni.

 

I vantaggi di richiedere prestiti personali

I vantaggi di richiedere prestiti personali sono molteplici. Si tratta di finanziamenti flessibili, veloci, ma soprattutto: non devi dare nessuna spiegazione! Infatti, come già menzionato, sono dei prestiti non finalizzati, quindi il prestatario non deve specificare il fine per cui li richiede. È libero di farlo per ottenere un servizio più personalizzato o tassi agevolati a seconda del fine, ma non è tenuto a farlo, se non vuole. 

 

In breve, i vantaggi dei prestiti personali sono: 

✅ Puoi richiederli per differenti motivi

✅ Non devi comunicare come spenderai la tua nuova liquidità

✅ Il periodo di rimborso è molto esteso (fino a 120 mesi)

Inoltre, su Kreditiweb puoi richiedere prestiti personali online direttamente sul nostro portale e in brevissimo tempo. I vantaggi si raddoppiano e ricevi il tuo finanziamento in poche ore! 

 

Gli svantaggi dei prestiti personali

È importante conoscere lati positivi e lati negativi di una situazione, soprattutto quando si tratta di una scelta importante come quella di richiedere un prestito. Noi di Kreditiweb vogliamo assicurarci che tu prenda la tua decisione in modo trasparente e sicuro, offrendoti tutta le informazioni necessarie per poter decidere quale tipo di prestito accettare. Per questo motivo, di seguito elenchiamo gli svantaggi dei prestiti personali:

❌ Non possono accedervi cattivi pagatori, protestati e pignorati

❌ l tasso di interesse può essere più elevato di un prestito finalizzato

❌ Si tratta di una somma che deve essere restituita mensilmente, quindi è bene valutare la proprie possibilità di restituzione prima di richiedere un finanziamento

 

Quali sono i principali tassi per i prestiti personali?

Per conoscere i principali tassi per i prestiti personali, è necessario consultare gli specchietti messi a disposizione trimestralmente dalla Banca d’Italia. Si tratta di tassi medi per ogni tipo di prestito o finanziamento. 

Di seguito, il tasso d'interesse effettivo globale medio per i prestiti personali e il tasso soglia ai fini di usura, aggiornati al trimestre che va dall’1 gennaio al 31 marzo 2022

Tasso medio 9,57% ; Tasso soglia usura 15,9625%

È importante conoscere tali valori per capire se i tassi del prestito personale che stiamo richiedendo sono onesti. Nel caso contrario, meglio cercare un'alternativa o farlo presente alla propria banca per trovare un’altra soluzione.

È possibile ottenere prestiti personali a tasso zero?

Si, con Kreditiweb è possibile ottenere prestiti personali a tasso zero.  Il prestito a tasso zero è un tipo di prestito finalizzato, il cui fine è acquistare un qualsiasi tipo di bene, pagandolo a rate senza interessi. Si tratta di un finanziamento particolare, che presenta l’agevolazione di avere il Tasso di Interesse Nominale (TAN) allo 0%.

Richiedendolo, non paghi i consueti interessi mensili. 

Attenzione però, questo non vuol dire che non ci siano altri tipi di spese! Nei prestiti personali a tasso zero possono esserci spese di istruttoria o altri tipi di commissioni. Per questo motivo ti raccomandiamo di controllare sempre il Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG), ovvero un indicatore che include tutti i costi, per conoscere effettivamente le spese che dovrai sostenere.

Ad ogni modo, non è semplice ottenere un prestito personale a tasso zero: è un prodotto molto difficile da trovare ed è spesso vincolato ad offerte specifiche. Compilando il nostro questionario, potrai ricevere tali promozioni per prestiti personali ed essere sempre aggiornato sulle ultime novità finanziarie. Fornisci le informazioni corrette per ricevere solo le offerte compatibili con il tuo profilo. 

Prova gratuitamente e senza impegno a compilare il questionario di Kreditiweb! Scoprirai subito a quale tipo di finanziamento puoi accedere e troverai il miglior prestito personale!

 

Posso richiedere prestiti personali senza busta paga? 

Sì, è possibile richiedere prestiti personali senza busta paga. Si tratta di finanziamenti rivolti a chi non ha una retribuzione mensile fissa, quindi chi non possiede un contratto a tempo indeterminato o una pensione. Alcune tra le figure principali a cui si rivolgono i prestiti personali senza busta paga, sono disoccupati, casalinghi, studenti o lavoratori atipici, ma anche imprenditori, lavoratori autonomi e lavoratori con contratto a tempo determinato.

Chi richiede un prestito personale senza busta paga, ha bisogno di un’ulteriore garanzia: infatti, non essendoci un’entrata fissa mensile garantita dalla busta paga, gli istituti di credito richiedono una garanzia alternativa. 

 

Tra le principali garanzie richieste ci sono: 

➡️  Modello Unico, per i lavoratori autonomi

➡️  Garanzia ipotecaria o pignoratizia 

➡️  Garante o fideiussore, persona di fiducia che si fa carico delle spese nel caso in cui il debitore principale non possa

➡️  Altro tipo di compenso (pensione sociale, lavori a progetto, percezione di un affitto mensile in una casa di proprietà, ecc.)

Un altro requisito importante, oltre alla maggiore età imprescindibile per ogni prestito, è quello di avere una situazione finanziaria positiva, quindi non far parte dei segnalati dal CRIF come cattivi pagatori.

Per ulteriori informazioni sul prestito personale senza busta paga, puoi leggere l’articolo dedicato facendo clic qui. Troverai informazioni relative ai requisiti, i documenti necessari, l’invio della richiesta e molto altro ancora. 

 

Posso richiedere prestiti personali senza garanzie?

Anche in questo caso la risposta è sì. Difatti, spesso per prestiti personali senza garanzie si intende proprio dei finanziamenti senza busta paga, essendo la busta paga la garanzia principale e tradizionale richiesta. Perciò, in questo caso, valgono gli stessi criteri del prestito personale senza busta paga, che sono stati commentati nel paragrafo precedente. 

Se invece per prestiti personali senza garanzie si intendono i finanziamenti concessi senza garante, fideiussione o garanzie ipotecarie e pignoratizie, si tratta in questo caso dei classici prestiti personali, che possono essere richiesti da chi ha una retribuzione mensile fissa (lavoratori a contratto indeterminato, pensionati, ecc.). 

 

Esistono prestiti personali per cattivi pagatori ? 

No, non ci sono prestiti personali per cattivi pagatori e protestati. Difatti, tra i principali requisiti dei prestiti personali vi è essere in possesso di un buono stato finanziario e non far parte dei segnalati dal CRIF come cattivi pagatori o protestati. 

Nonostante ciò, i cattivi pagatori ed i protestati possono accedere ad altri tipi di prestiti. Tra i più comuni prestiti a cattivi pagatori e protestati ci sono:

➡️  La cessione del quinto, un finanziamento che permette di pagare le rate direttamente attraverso la cessione della quinta parte dello stipendio e rivolto a pensionati, dipendenti pubblici e dipendenti privati con contratto a tempo indeterminato. È uno dei migliori prestiti per cattivi pagatori. Scopri anche la cessione del quinto per pignorati e protestati. 

➡️  I prestiti senza busta paga, per i quali è necessario predisporre garanzie alternative come citato nei paragrafi precedenti.

➡️  I prestiti cambializzati, dei finanziamenti che vengono rimborsati mensilmente tramite cambiali e non richiedono particolari garanzie. Il rischio, però, è senza dubbio maggiore rispetto ad altri prestiti: infatti, in caso di mancato pagamento di una sola rata, l’istituto di credito è autorizzato a pignorare i beni del prestatario. 

 

Per ulteriori informazioni, puoi leggere gli articoli dedicati: 

  • Cessione del quinto 
  • Cessione del quinto per protestati e pignorati
  • Prestiti a protestati e cattivi pagatori
  • Prestiti senza busta paga

 

Possono essere concessi prestiti personali a pensionati, senza cessione del quinto?

Quando parliamo di prestiti a pensionati, spesso la soluzione più diffusa è la cessione del quinto. Si tratta di un prestito che permette di cedere la quinta parte dello stipendio, in questo caso della pensione, mensilmente per rimborsare le rate del prestito automaticamente. La cessione del quinto, è sicuramente uno dei prestiti più semplici da ottenere per i pensionati, ma non sempre può essere richiesto poiché non si hanno i requisiti adatti oppure perchè si vuole trovare un’alternativa a questo tipo di prestito. 

In questo caso è possibile optare per i prestiti personali a pensionati, senza cessione del quinto. Sono dei prestiti più difficili da ottenere rispetto alla cessione del quinto, poiché solitamente hanno una soglia d’età più bassa, generalmente fino ai 65 o 70 anni. Ad ogni modo, puoi provare a richiedere il prestito personale anche essendo pensionato, compilando il nostro form online. Se il tuo profilo soddisfa i requisiti necessari, potrai richiedere senza complicazioni il tuo prestito online. Ti verranno proposte offerte in linea con il tuo profilo finanziario.

 

Posso ottenere prestiti personali veloci?

I prestiti personali veloci sono dei finanziamenti che vengono erogati in un tempo minimo che va dalle 2 alle 48 ore. 

Per poter ottenere prestiti personali veloci è necessario soddisfare tutti i requisiti necessari e presentare nel minor tempo possibile i documenti richiesti. Per conoscere i requisiti ed i documenti utili per richiedere prestiti personali veloci, puoi consultare questo stesso articolo nei successivi paragrafi. In generale viene richiesto un buono stato finanziario, la maggiore età ed un reddito mensile dimostrabile. 

Compila il questionario e richiedi il tuo prestito personale online veloce. Se la tua risposta sarà rapida, invierai i documenti in poco tempo e il tuo stato finanziario risulterà positivo, potrai ricevere il tuo prestito personale in poche ore!

 

Che requisiti servono per richiedere prestiti personali?

I requisiti per richiedere prestiti personali, sono abbastanza comuni a tutti gli altri prestiti: 

Essere maggiori d’età

Residenza in Italia

Etá massima di 75 anni alla scadenza della durata del rimborso 

Reddito dimostrabile attraverso la presentazione della busta paga, il cedolino o il modello unico oppure con altri tipi di garanzie

Non rientrare nella lista dei segnalati dal CRIF come cattivi pagatori

Il tuo profilo soddisfa questi requisiti? Richiedi subito il tuo prestito personale!

 

Quali sono i documenti di cui ho bisogno per richiedere prestiti personali?

Non ci sono dei criteri generali per sapere esattamente quali documenti ti verranno chiesti. Ogni situazione può essere differente ed ogni banca o finanziaria può richiedere diversi documenti, a seconda del caso e di ciò di cui ha bisogno di verificare. 

Ad ogni modo, ci sono dei documenti che ricorrono sempre al momento di richiedere prestiti personali. I principali documenti necessari per richiedere prestiti personali sono: 

Carta d’identità in corso di validità

Codice fiscale in corso di validità

Ultima busta paga e Certificazione Unica (ex CUD), per i lavoratori dipendenti

Cedolino e modello OBIS M, per i pensionati

Dichiarazione dei redditi e modulo F24, per i lavoratori autonomi

Il nostro consiglio è quello di tenere preparati tali documenti al momento della richiesta, per poterli fornire velocemente e diminuire le attese.

 

Come richiedere prestiti personali online?

Il procedimento per la richiesta di prestiti personali online su Kreditiweb è facile e veloce! In pochi minuti, sarai in contatto con la banca che offre il prestito più adatto al tuo profilo! 

Infatti, il nostro algoritmo analizza scrupolosamente il tuo profilo economico e finanziario, al quale abbina automaticamente delle offerte di finanziamento che corrispondono alle tue esigenze e al tuo profilo, secondo i dati che tu stesso ci fornisci.

Per poter ricostruire il tuo profilo finanziario in modo dettagliato e confrontarlo con i prestiti offerti da banche e finanziarie di tutta Italia, abbiamo bisogno di alcuni dati. Tali dati vengono richiesti in un questionario, che puoi trovare qui.

Si tratta di semplici domande riguardo la tua posizione lavorativa e le tue entrate mensili, necessarie per sapere a quale tipo di prestito puoi far fronte. 

Dopo aver risposto alle domande, ti verranno mostrate solo le offerte alle quale puoi accedere, secondi i requisiti che possiedi. Potrai scegliere quella più conveniente per te con un clic! 

Ottenere prestiti personali online, non è mai stato così semplice! Puoi iniziare già adesso. Trova il mglior prestito personale per te!

 

Posso ottenere la sospensione dei prestiti personali con estinzione anticipata?

Anche quando hai ottenuto il miglior prestito personale del mercato, con i migliori tassi e diverse agevolazioni, è possibile che tu voglia terminare prima del previsto il contratto di prestito. Cosa fare in questo caso?

Devi sapere che è possibile realizzare una sospensione del prestito personale, attraverso la quale puoi estinguere prestiti personali in forma anticipata in qualsiasi momento tu voglia. Tale processo consiste nel pagamento anticipato di tutte le rate rimanenti in un’unica soluzione, l’interesse maturato fino a quel momento, più eventuali spese, come talvolta può essere una penale prevista nel contratto (di norma, non puó superare l’1% del debito residuo). Tale somma totale verrà compresa nel conteggio estintivo, ovvero il documento che comprende il calcolo del debito residuo più le spese menzionate. 

È importante valutare se tale opzione è conveniente o no, nel tuo caso specifico. In caso di estinzione anticipata, si consiglia quindi di consultare bene il contratto, verificando il prospetto del finanziamento e considerando, dunque, le spese residue, generalmente aggiornate di volta in volta mensilmente dopo il pagamento di ogni rata. In generale, conviene ricorrere all’estinzione anticipata quando ci si trova nelle prime fasi di un prestito e quindi si devono ancora molti interessi. Non conviene molto invece, nelle ultime fasi del prestito, perchè in quel caso avrai già rimborsato quasi  la totalità dell’importo dovuto e degli interessi, quindi pagheresti in più una penale probabilmente svantaggiosa.

 

Inoltre, puoi optare per un rimborso spese in caso di estinzione anticipata dei prestiti personali. La quantità e le caratteristiche delle spese rimborsabili in caso di estinzione anticipata, cambiano a secondo dell’istituto di credito e alla durata residua del prestito. In generale, possiamo stimare che possono essere rimborsati tra i 1.000€ e i 3.000€. 

 

Le spese solitamente rimborsabili sono: 

Interessi 

Premi assicurativi

Alcuni tipi di commissioni

Spese di istruttoria

 

È necessario sottolineare nuovamente che tale rimborso dipende da circostanze specifiche, come il tipo di prestito, il proprio contratto e l’istituto di credito erogatore del finanziamento.

Per richiedere l’estinzione anticipata dei prestiti personali, devi inviare un reclamo formale alla banca o finanziaria che ti ha concesso il prestito, allegando la documentazione necessaria: il contratto di finanziamento, il piano di ammortamento e il conteggio estintivo del contratto. 

Quando si parla di sospensione del prestito personale, ci si può riferire anche ad una altra modalità, più rara e più difficile da ottenere. Si tratta della sospensione del finanziamento, con conseguente blocco delle rate del prestito personale. Tale sospensione, chiamata anche moratoria del prestito personale, può essere richiesta in casi particolari, come la perdita, sospensione o riduzione del posto di lavoro o dei rapporti lavorativi per almeno 30 giorni; la mancanza di autosufficienza dovuta a malattia o handicap grave; il decesso. Nonostante in questi casi si realizzi il blocco delle rate del prestito personale, il richiedente deve continuare a pagare gli interessi.

 

Per ulteriori dettagli su questa modalità di blocco delle rate del prestito personale, puoi consultare l’articolo “Sospensione del finanziamento”.

 

 

 

 

 

 


 

Ventajas Richiedi subito il tuo prestito personale! Guarda le migliori offerte su Kreditiweb